Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 12 secondi

Siete qui: Home » informazione »

Bosinando Bosinando

Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 12 secondi

Tempo fa scrissi che la scuola fondata dalla moglie di Bossi si era portata a casa 800 mila euro (300mila per il ...

Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 12 secondi

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Tempo fa scrissi che la scuola fondata dalla moglie di Bossi si era portata a casa 800 mila euro (300mila per il 2009, 500mila per il 2010). Successivamente ho capito che tutto ciò è avvenuto soprattutto grazie alla “legge mancia” (in versione aggiornata, se vogliamo chiamarla così). In che senso? È spiegato benissimo qui:

In Italia, da alcuni anni, è stata introdotta la cosiddetta ‘legge mancia’. Essa destina alcuni fondi in base a richieste di deputati e senatori per interventi mirati a sostenere determinati progetti, destinazioni che avvengono in commissione e sono a discrezione della stessa commissione”. Questi fondi vengono individuati nelle pieghe della finanziaria, un avanzo che viene approvato a fine anno. “Da due anni a questa parte, alcuni parlamentari leghisti, Giorgetti in testa, destinano fondi della legge mancia alla “Scuola Bosina”, ripianandone così il pauroso deficit di bilancio. Tutto questo è legittimo, ma credo scandaloso e immorale il fatto che del denaro pubblico, di tutti i cittadini, sia destinato a finanziare le attività della famiglia Bossi e della Lega”.

Da quest’anno verrà aperto anche il liceo linguistico. Da sottolineare le dichiarazioni del preside Bruno Specchiarelli, che è anche assessore all’Agricoltura della Provincia (in quota leghista):

Abbiamo fatto grandi investimenti garantendo rette passe e un livello di formazione elevato. Lo Stato per la scuola pubblica spende ottomila euro l’anno a studente. Per fortuna esistono scuole come la nostra che al massimo chiedono di accedere, per una volta, ad un finanziamento.

Com’era la storia di Roma Ladrona?

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Restiamo in contatto

Puoi seguirmi su Twitter e mettere un sulla mia pagina Facebook o restare aggiornato abbonandoti (gratis) al feed . Puoi inoltre iscriverti alla mia newsletter inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica.

E-mail


© Powered by Ma2 per Pietro Raffa

Scroll to top