Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 23 secondi

Siete qui: Home » Politica »

Il governo Monti piace più della settimana scorsa

Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 23 secondi

Nando Pagnoncelli, come ogni martedì, ha reso noti i risultati dei sondaggi curati da Ipsos in settimana. Questa volta non è stata mostrata ...

Tempo stimato per la lettura: 1 minuto, 23 secondi

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Nando Pagnoncelli, come ogni martedì, ha reso noti i risultati dei sondaggi curati da Ipsos in settimana. Questa volta non è stata mostrata la situazione relativa al gradimento dei partiti. Però, più delle altre volte, c’è un dato che non fa che confermare ciò che avevamo sostenuto nelle scorse settimane: gli italiani, in questo particolare periodo storico, chiedono una cosa sola: il senso di responsabilità. Di conseguenza premiano i partiti che si muovono in tal senso. Ora seguitemi nel ragionamento: le rilevazioni di questa sera si sono concentrate principalmente sulla manovra. Gran parte dei pareri, dato il peso dei provvedimenti, erano negativi. In realtà c’era da aspettarsi anche un gradimento minore, dato il peso delle scelte, ma lasciamo perdere. Quesito di Pagnoncelli sulle pensioni: parere negativo. Quesito sull’aumento dell’Iva: parere negativo. E via discorrendo. Alla fine, però, ecco che il direttore di Ipsos sorprende tutti con questo cartello(*):

65% di gradimento: addirittura un punto in più rispetto alle rilevazioni della scorsa settimana! E, se vogliamo concentrarci solo sulla figura di Mario Monti, ci aiuta (**) Renato Mannheimer, direttore di Ispo:

Siamo sempre su livelli altissimi. Il che è spiegabile solo in un modo: per gli italiani il governo Monti è un farmaco amarissimo, ma un farmaco necessario. È l’unico governo sopportabile, essendo il più adatto a tirarci fuori dai guai: critico ciò che fa, mi lamento per gli euro in più che pagherò, ma alla fine prego perché rimanga in piedi.

Le chiacchiere lasciatele ai critici senza se e senza ma e a chi pensa di salvarci dai complotti del gruppo Bilderberg.

Note:
* Sondaggio Ipsos presentato durante la trasmissione Ballarò nel giorno 06/12/2011
** Sondaggio Ispo presentato durante la trasmissione Porta a Porta nel giorno 06/12/2011

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Restiamo in contatto

Puoi seguirmi su Twitter e mettere un sulla mia pagina Facebook o restare aggiornato abbonandoti (gratis) al feed . Puoi inoltre iscriverti alla mia newsletter inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica.

E-mail


  • http://www.facebook.com/claudio.miniutti Claudio

    Confesso che con questi dati, sono rimasto un po’ perplesso ieri sera. Però le tue conclusioni sono vere. Sapevamo tutti che sarebbero stati …zi amari. Se la faceva B. questa manovra non avremmo questi risulti, perchè la credibilità delle persone è importante se devi chiedere il sangue ai tuoi cittadini.E mi è venuto in mente l’ultimo governo “politico” che ha saputo fare una importante manovra economica, senza che quasi nessuno si lamentasse piu’ di tanto: Il Prodi 1
    Claudio

    • http://pietroraffa.com Pietro Raffa

      D’accordissimo. Quello è stato il miglior governo della storia repubblicana, non ci sono dubbi.

  • Pingback: La fuga dalla politica, da Tangentopoli a Monti – di Dino Amendun « [ Ⓒamer@ Ⓒollettiv@ ]

© Powered by Ma2 per Pietro Raffa

Scroll to top