Tempo stimato per la lettura: 0 minuti, 37 secondi

Siete qui: Home » Politica »

La Lega fuori dal Parlamento. E non per scelta

Tempo stimato per la lettura: 0 minuti, 37 secondi

000 Qualche settimana fa ho segnalato una dichiarazione abbastanza furba di Roberto Maroni, il quale sosteneva che la Lega, a differenza degli altri ...

Tempo stimato per la lettura: 0 minuti, 37 secondi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Qualche settimana fa ho segnalato una dichiarazione abbastanza furba di Roberto Maroni, il quale sosteneva che la Lega, a differenza degli altri partiti, non avrebbe l’ossessione di entrare in Parlamento e quindi potrebbe anche decidere di non presentarsi alle prossime elezioni politiche. Ho subito dedotto che Maroni aveva capito benissimo (non serve un genio) che aria tira e, temendo una storica scoppola, era pronto a cercare ogni tipo di scusa per evitare questa pessima figura. Ora il mio pensiero è supportato dagli ultimi sondaggi, secondo i quali la Lega si attesterebbe attorno al 4%: rischierebbe dunque di non eleggere alcun deputato.
Sarebbe divertente, dopo una scelta di tale codardia, se i singoli deputati leghisti cercassero ospitalità in altre liste.
Non mi meraviglierei: si tratterebbe solo dell’ennesima contraddizione.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Restiamo in contatto

Puoi seguirmi su Twitter e mettere un sulla mia pagina Facebook o restare aggiornato abbonandoti (gratis) al feed . Puoi inoltre iscriverti alla mia newsletter inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica.

E-mail


© Powered by Ma2 per Pietro Raffa | Cookie

Scroll to top