Siete qui: Home » Politica »

Non toglieteci i sondaggi

I sondaggi tirano un sacco, è un dato di fatto. Ogni talk-show, a qualunque ora del giorno, ospita un esperto pronto a deliziarci ...

7 feb sondaggi senato ipotesi

Tempo stimato per la lettura: 0 minuti, 41 secondi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

I sondaggi tirano un sacco, è un dato di fatto. Ogni talk-show, a qualunque ora del giorno, ospita un esperto pronto a deliziarci con tabelle, numeri e grafici. E i nomi degli istituti demoscopici suonano sempre più familiari. Il web pullula di siti che raccolgono i dati degli ultimi mesi, effettuano comparazioni, azzardano previsioni. Su blog e social network i commenti si sprecano: ognuno si sente, a modo suo, un po’ politologo. Da sabato, però, dovremo stare a digiuno per un po’. Infatti, secondo la legge 22 febbraio 2000, n.28, nei quindici giorni precedenti la data delle votazioni è vietato rendere pubblici o, comunque, diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

(continua a leggere su Huffington Post)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Restiamo in contatto

Puoi seguirmi su Twitter e mettere un sulla mia pagina Facebook o restare aggiornato abbonandoti (gratis) al feed . Puoi inoltre iscriverti alla mia newsletter inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica.

E-mail


© Powered by Ma2 per Pietro Raffa | Cookie

Scroll to top