Siete qui: Home » In Evidenza »

La campagna elettorale di Beppe Sala sul Web

Strategia digitale e attività online

Pietro Raffa Beppe Sala

Tempo stimato per la lettura: 2 minuti, 31 secondi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn14Email this to someonePrint this page

Si è conclusa la mia esperienza da Responsabile web/social media della campagna elettorale di Beppe Sala, nuovo Sindaco di Milano.

MR & Associati ha infatti curato l’intera strategia digitale della campagna, con un team di 8 persone.

Il ruolo ricoperto mi ha portato, durante i 3 mesi e mezzo di lavoro, a non esprimere pareri, giudizi, opinioni che potessero in qualsiasi modo condizionare il mio operato.

Adesso è arrivato il momento di tirare fuori qualche spunto potenzialmente interessante.

Com’è andata?

Un punto fermo, a partire dalla definizione della strategia digitale della campagna, è stato il mantenimento dell’autenticità del candidato (ne ho parlato nell’intervista che ho rilasciato a Ferpi) Se c’è una cosa che irrita maggiormente i cittadini, è il proporsi per come non si è realmente. Per questo ci siamo sforzati di far emergere il vero Beppe Sala. Con il suo linguaggio, le sue espressioni, i suoi toni.

 

Ma la campagna è stata caratterizzata soprattutto da un metodo: quello dell’ascolto e del coinvolgimento attivo dei cittadini, attraverso la ricerca di un’interazione non fine a sé stessa. Il progetto “Ogni giorno, Ogni quartiere”, volto a costruire un piano d’azione per ciascuno dei 40 quartieri di Milano, lo testimonia: ogni cittadino milanese ha avuto la possibilità di compilare un questionario in cui selezionare i progetti da realizzare nel proprio quartiere.

 

Il ruolo del sito è stato fondamentale, e ha consentito di raccogliere i contatti degli utenti attivi. Se dovessero chiedermi se i social sono sufficienti a fare una campagna elettorale online, risponderei con un secco “no”. Primo: non sono un luogo adatto all’approfondimento. Secondo: offrono minori possibilità di scelta nella presentazione dei contenuti (specialmente nell’ottica di un’interazione con l’utente). Terzo: c’è ancora un pubblico raggiungibile soltanto attraverso i motori di ricerca, o che comunque effettua search per temi, e che è utile intercettare. Ciò che conta, sempre, è far sentire l’utente a proprio agio una volta effettuato l’accesso, puntando sulla USEO, oltre che sul SEO.

L’ascolto è avvenuto soprattutto sui social network, sui quali abbiamo raccolto sistematicamente le opinioni, i consigli, le segnalazioni dei cittadini. Su questo punto, ho toccato con mano quanto sia crescente l’utilizzo della messaggistica privata e quanto sia importante, a prescindere dai premi dell’algoritmo, rispondere in maniera celere, chiara e precisa.

Gli appuntamenti del candidato sono stati raccontati nei canali ritenuti più adeguati. Il visual è ovviamente andato per la maggiore, con una prevalenza delle foto (realizzate da Daniele Mascolo) sui video.

 

Il programma, costruito anch’esso attraverso un forte coinvolgimento della cittadinanza, è stato raccontato lungo tutta la campagna, con la creazione di materiale grafico specifico per i temi per noi maggiormente rilevanti.

Q_Sala_infografica-1-1-1024x589

 

L’esperienza, intensa ed estremamente formativa, mi è servita da un lato ad apprendere nuovi concetti, dall’altro a rafforzare vecchie convinzioni.

Un grazie va a tutte le persone con cui ho avuto modo di collaborare, a partire dal mio team. Sono stati 3 mesi e mezzo di lavoro intenso e appassionante, finito nel migliore dei modi.

Potete sfogliare l’intera presentazione delle attività su SlideShare:

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn14Email this to someonePrint this page

Restiamo in contatto

Puoi seguirmi su Twitter e mettere un sulla mia pagina Facebook o restare aggiornato abbonandoti (gratis) al feed . Puoi inoltre iscriverti alla mia newsletter inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica.

E-mail


© Powered by Ma2 per Pietro Raffa | Cookie

Scroll to top